Evento

961_normal_fondi_castello

rappresentazione storica a Palazzo caetani

Quando: 23 Gennaio 2011 20:00

Domenica 23 gennaio alle ore 19.00 presso il Palazzo Caetani avrà luogo la rappresentazione ad ingresso libero "La Famiglia dei Conti d'Aquino e la Famiglia dei Conti Dell'Aquila di Fondi nel Medioevo" a cura dell'Associazione Contea d'Aquino. Regia, scenografia e coreografia dello spettacolo - che vedrà in scena circa cinquanta comparse in costume - sono a cura di Clementina T. Evangelista e Pier Paolo Forlini. L'evento è promosso di Comuni di Fondi e di Aquino e gode del patrocinio delle Province di Latina e di Frosinone. «E' con vivo piacere - scrivono nell'opuscolo di presentazione il Sindaco Salvatore De Meo e l'Assessore alla Cultura Lucio Biasillo - che il Comune di Fondi ha accolto la proposta dell'Associazione Culturale Contea d'Aquino di rappresentare nella magnifica cornice del Palazzo Caetani-Colonna uno scorcio di vita del Medioevo, che comprende una sfilata in abiti medievali e la rappresentazione storica del matrimonio tra Adelasia - sorella di San Tommaso d'Aquino - e il Conte di Fondi Ruggero dell'Aquila, che si celebrò intorno al 1266. La validità di questa manifestazione, che si avvale del contributo artistico di pregevoli professionalità, risiede anche nell'opportunità di rinsaldare e ravvivare il vincolo storico e culturale tra le Città di Fondi ed Aquino, storicamente legate dalla figura di San Tommaso. Il Dottore Angelico soggiornò lungamente a Fondi, esercitando l'ufficio di lettore e celebrando messa presso la chiesa di Sancta Maria iuxta Anphiteatrum Civitatis Fundanae (l'odierno Auditorium comunale) e il Convento di San Domenico, nel cui oratorio trovò sepoltura il suo corpo. Secondo la leggenda il florido albero di aranci che fino al 1835 rimase interrato al centro del giardino del Convento fu piantato proprio da San Tommaso. La rappresentazione dell'Associazione Contea d'Aquino segue idealmente lo spettacolo di musiche, danze e teatro rinascimentali "Giulia Gonzaga, l'amor sacro e l'amor profano" rappresentato con felice esito dall'Ensemble vocale e strumentale "Jucundus Cantus" nell'ottobre 2010. Con simili iniziative e con altre che l'Amministrazione comunale intende promuovere nel prossimo futuro la nostra città può cogliere dunque l'occasione di riaffermare e consolidare i legami con il suo illustre passato». «Fondi - scrive il Sindaco di Aquino Antonino Grincia - può fregiarsi del titolo di "Città di San Tommaso" e di città legata alla grande Contea che ad Aquino nacque e che per diversi secoli ne fu il centro: città che oggi tornano ad essere legate per l'ospitalità concessa all'evento rappresentato dall'Associazione Contea d'Aquino».

Ritorna agli eventi

LOGO MIXINTIME